DIRITTI* E RESPONSABILITA’ DELL’INFANZIA1

 

I bambini hanno diri􀆩o:

  • alla vita
  • ad un nome legalmente registrato, a una nazionalità e a conoscere ed essere curato dai propri genitori.
  • a cure adeguate e una qualità di vita che venga incontro ai loro bisogni fisici, mentali, spirituali, morali e sociali e di sviluppo cosí che possano crescere per condurre vite piene, autonome e produttive.
  • ad un’educazione gratuita per raggiungere l’alfabetizzazione e una conoscenza generale di base priva di influenze e pregiudizi.
  • a fare le scelte riguardo le cose che influenzano le loro vite e ricevere le informazioni e il sostegno per aiutarli a fare buone scelte.
  • a pensare, credere e dire cosa vogliono nei limiti in cui non impediscano

Governi, organizzazioni, comunità, culture, famiglie e in maniera particolare i genitori dovrebbero lavorare verso il meglio per ogni bambino cosí che mentre crescono imparino a usare il loro diritti correttamente e responsabilmente.

I bambini devono essere protetti da violenze, abbandoni e sfruttamenti o qualsiasi attività che possa ostacolare il loro sviluppo, specialmente lo sfruttamentro sessuale, minacce da conflitti armati, lavoro minorile, essere venduti o indotti alla prostituzione o a lavori adulti o a droghe pericolose.

I bambini che sono stati minacciati, abbandonati o abusati dovrebbero essere aiutati a ricostruire il loro rispetto per se stessi e per tornare alla normalità.

I bambini non devono essere separati dai loro genitori a meno che non sia per il loro bene.


 

I bambini che non possono essere curati dalla propria famiglia hanno il diritto ad essere adeguatamente curati da persone che ne rispettano il genere, la lingua, la cultura e la religione anche se sono costretti a vivere in un altro Paese.

I bambini i cui genitori sono separati hanno il diritto di restare in contatto con entrambe i genitori a meno che questo diritto possa danneggiare il bambino.

Le famiglie che vivono in Paesi diversi dovrebbero avere la possibilità di muoversi tra questi Paesi cosí che genitori e bambini possano restare in contatto o tornare insieme come una famiglia.

I bambini che entrano in un Paese come rifugiati dovrebbero avere gli stessi diritti dei bambini nati in quel Paese.

I bambini che sono accusati di violare la legge dovrebbero ricevere aiuto legale. I bambini che sono messi in istituti di correzione o in prigione per i reati piú gravi dovrebbero essere separati dagli adulti e dovrebbero avere la possibilità di mantenere i contatti con la proprie famiglie.

RESPONSIBILITA’

I bambini hanno la responsabilità di:

  • rispettare i diritti degli altri compresi i propri genitori.
  • non minacciare o far male ad altri bambini.
  • farsi cura dell’ambiente circostante.
  • imparare quanto le loro capacità gli permettono e, quando possibile, condividere la propria conoscenza e esperienza con gli altri.
  • aiutare coloro che hanno bisogno, gli svantaggiati, e le vittime di discriminazione.

Un bambino che scopre la gentilezza e la correttezza avrà miglior cura dei bambini di domani.

1 La convenzione delle Nazioni Unite per i diritti dell’infanzia (UNCRC) stabilisce un certo numero di diritti e responsabilità universali e fondamentali dei bambini. Queste hanno come obiettivo di assicurare che tutti i bambini, ovunque vivano e in qualsiasi circostanza, possano essere protetti, accuditi e abbiano le migliori possibilità di crescere in adulti di buona salute e responsabili.

2 La definizione di bambino é una persona minore di 18 anni.

Il progetto Kidz Rights é un’idea di Jerry Tyrrell basata sul UNCRC.